FALLIMENTO MERCATONE UNO

Il fallimento di Mercatone Uno, dichiarato dal Tribunale di Milano il 24 maggio 2019, rappresenta l’ennesima ferita del tessuto economico, con conseguenze che ancora non è possibile individuare nella loro completezza.

Adusbef  sta analizzando le posizioni di tutti i soggetti che hanno subito danni dalla vicenda, al fine di proporre le opportune azioni.

Sono molteplici i profili meritevoli di tutela in seguito al fallimento, dai clienti consumatori, ai fornitori, ai dipendenti, trovatisi improvvisamente senza occupazione.

Focus particolare meritano i cittadini che hanno acceso – ed iniziato a pagare- un finanziamento per l’acquisto di prodotti che poi non sono stati consegnati.

Adusbef  invita tutti coloro che hanno subito danni in conseguenza del dichiarato fallimento, a contattare gli sportelli presenti sull’intero territorio nazionale per valutare le specifiche posizioni e di suggerire le più opportune azioni.

Roma, 4 giugno 2019

Il Presidente

Avv. Antonio Tanza

 

News dello studio

giu21

21/06/2020

ADUSBEF piange la prematura scomparsa di Grazia Angelucci

ADUSBEF piange la prematura scomparsa di Grazia Angelucci

Il presidente, il comitato direttivo e tutta Adusbef, piange la prematura scomparsa di Grazia Angelucci, componente della direzione, valente avvocato del foro di Bologna nella tutela dei diritti dei

dic14

14/12/2017

In ipotesi di cessione di ramo d’azienda ed in presenza di debiti tributari

Massima: in ipotesi di cessione di ramo d’azienda ed in presenza di debiti tributari del cedente per i quali lo stesso, ex art. 14 dlgs 472/97, è tenuto in solido con il cessionario, la

dic7

07/12/2017

Sovraindebitamento

La legge n. 3 del 2012 ha introdotto anche in Italia possibili soluzioni a situazioni di evidente e perdurante squilibrio economico, in cui possono trovarsi soggetti ed imprese, non assoggettabili